Iolanda Ventura Visiting Scientist al FISPPA su medicina e farmacopea nel contesto accademico padovano fra XIII e XIV secolo

La Prof.ssa Iolanda Ventura, titolare della Chaire d’Excellence «Histoire des savoirs scientifiques du Moyen Age» (Université d’Orléans / CNRS, IRHT [UPR 841]) e Maître de Conférences in Epistémologie et histoire des sciences et des techniques (Section 72 du CNU) all’Université d’Orléans, sarà Visiting Scientist presso il Dipartimento di FISPPA nel mese di maggio 2016 (docente referente: Giovanni Catapano).

L’attività di studio che la Prof.ssa Ventura svolgerà a Padova ha lo scopo di analizzare l’evoluzione della medicina, e in particolare della farmacopea, nel contesto scientifico e accademico padovano nell’epoca contemporanea e immediatamente successiva alla figura di Pietro d’Abano. Tale studio verrà condotto prendendo in esame non solo la cultura scientifica dello stesso Pietro, esemplarizzata nell’Expositio succincta Problematum e nel Conciliator, ma anche alcune opere redatte a Padova tra la fine del XIII e la metà del XIV secolo, ovvero il Liber aggregatus attribuito a “Serapione”, l’Aggregator di Iacopo Dondi e i Synonyma di Mondino di Cividale del Friuli, fonti indispensabili per comprendere lo sviluppo di una farmacopea teorica e di un sapere universitario in tale ambito disciplinare, ma sino a questo momento non ancora sufficientemente studiate. Prendendo in esame tali opere in una prospettiva filologica, paleografica e storico-filosofica, la Prof.ssa Ventura cercherà di gettare luce sul contesto in cui matura la riflessione scientifica di Pietro d’Abano e l’evoluzione successiva di tale milieu, e di mettere a disposizione degli studiosi alcune informazioni basilari per la comprensione di opere sino a questo momento neglette dalla critica e per la definizione delle linee di evoluzione della farmacopea universitaria padovana durante il XIV secolo.

Condividi