Premio di studio “Avvocato Renzo Brisolin”

L’Università di Padova bandisce un concorso per l’assegnazione di un premio di studio in seguito al contributo devoluto al CIRFIM dal dott. Gianni Brisolin in memoria di suo padre, Avv. Renzo Brisolin.

Il premio dell’importo di 500,00 euro è riservato a candidati che non abbiano compiuto il 31° anno di età alla data di scadenza del bando (30 ottobre 2015) e che abbiano, entro la medesima data e a partire dal 1° novembre 2013, conseguito la laurea specialistica/magistrale presso l’Università degli Studi di Padova.

Il premio è conferito all’autore della migliore tesi di laurea concernente il pensiero medievale e rispondente ad almeno una delle principali linee di ricerca promosse dal CIRFIM, elencate nell’Allegato A allo statuto del Centro.

Il Bando e la Domanda di partecipazione sono disponibili nel sito dell’ateneo.


Renzo Brisolin (nella foto) nacque a Treviso il 31 marzo 1933. Laureato in Giurisprudenza all’Università di Ferrara nel 1955 con una tesi sulla Repubblica Federale di Germania, svolse la professione di avvocato sino alla morte, avvenuta il 6 luglio 1978. Il più giovane tra gli avvocati iscritti all’albo della provincia di Treviso ai suoi tempi, fu difensore nel celebre processo che ispirerà il film Signore e signori. Amante dell’arte, divenne presidente regionale della “Grolla d’oro”, un’associazione dedita al reinserimento nella società di ex detenuti ed emarginati in generale, tramite la promozione della pittura. Grazie all’associazione, riuscì ad organizzare diverse mostre regionali di quadri. Gli venne inoltre garantito uno spazio fisso settimanale sul giornale La Tribuna di Treviso come critico d’arte (rubrica intitolata In punta di piedi).

(fonte: Gianni Brisolin)
Renzo Brisolin

Renzo Brisolin (1933-1978)

Il figlio, dott. Gianni Brisolin, ha istituito un premio di studio itinerante per tesi di laurea in Filosofia, la cui prima edizione si è tenuta a Ferrara nel 2013 e la terza è programmata a Trento.

 

Condividi